BORSE ASIA-PACIFICO - Prevale lettera, pesano dubbi su economia

martedì 12 maggio 2009 08:55
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,45      VAR%    CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    301,00     -1,40           247,35
HONG KONG .HSI           17.132,00     +0,26        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.151,06     -0,69         1.761,56
TAIWAN .TWII              6.432,55     -3,23         4.591,22
SEOUL .KS11               1.403,51     -0,82         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.606,370    +1,07         1.820,80
SYDNEY .AXJO              3.877,2      -1,24         3.722,30
INDIA .BSESN             11.740,86     +0,50          9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 12 maggio (Reuters) - La lettera prevale questa
mattina sulla maggior parte delle piazze azionarie asiatiche,
con l'ottimismo che aveva ispirato il recente rally raffreddato
da dati macro che hanno evidenziato la debolezza dell'economia
globale.
 Le esportazioni della Cina in aprile sono scese del 22,6%,
più delle attese, con le importazioni in calo del 23%. I dati
hanno ridimensionato le speranze di una svolta dell'economia
globale che avevano innescato il recupero delle borse dai minimi
di inizio marzo.
 Stabili dollaro e yen, ieri destinatari di acquisti rifugio.
 L'indice regionale MSCI che esclude il Giappone cede circa
1,5 punti percentuali mentre la borsa di Tokyo ha terminato in
calo dell'1,6%.
 A SHANGHAI .SSEC i dati sull'export inducono alla cautela
ma l'indice riesce a mantenersi in rialzo grazie al sostegno di
statistiche su vendite e investimenti immobiliari che hanno dato
slancio ad alcuni segmenti del mercato.
 Poco mossa HONG KONG .HSI, che sul fronte negativo vede
distinguersi Hong Kong Exchanges and Clearing (0388.HK: Quotazione) in
attesa dei risultati trimestrali domani e China High Speed
Transmission (0658.HK: Quotazione) e China Construction Bank (0939.HK: Quotazione),
colpite da collocamenti di azioni.
 I realizzi trascinano TAIWAN .TWII in calo di oltre il 3%,
in un mercato in cui le vendite deboli di società tecnologiche
come Hon Hai (2317.TW: Quotazione) hanno riacceso i timori sulla forza della
nascente ripresa del settore tech.
 Le prese di beneficio hanno la meglio anche sulla piazza
AUSTRALIANA .AXJO, appesantita da bancari e minerari.
 Le banche guidano anche la discesa di SEUL .KS11 dove la
decisione della banca centrale della Corea del Sud di mantenere
i tassi di interesse invariati ha avuto scarso impatto sui
mercati.