BORSE ASIA-PACIFICO - Depresse da timori economia, yen in rialzo

martedì 11 novembre 2008 08:14
 

----------------------------------------------------------------
INDICE                     ORE 8,05      VAR%     CHIUSURA 2007
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS   245,11     -3,88            420,30
HONG KONG .HSI          14.296,23     -3,04%        22.554,36
SINGAPORE .FTSTI         1.826,36     -3,11%         3.129,43
TAIWAN .TWII             4.638,57     -2,15%         8.778,39
SEUL .KS11               1.128,73     -2,06%         1.825,23
SHANGHAI COMP .SSEC      1.843,607    -1,66%         3.375,40
SYDNEY .AXJO              3.960,9     -3,58%          5.714,4
BOMBAY .BSESN           10.040,76     -4,7%        16.275,59
----------------------------------------------------------------
 HONG KONG, 11 novembre (Reuters) - La preoccupazione per la
salute dell'economia mondiale raffredda gli entusiasmi accesi
dal pacchetto di incentivi all'economia annunciato ieri dalla
Cina: sulle piazze asiatiche prevalgono le vendite - anche se
SHANGHAI .SSEC contiene le perdite -  e lo yen torna a
guadagnare terreno contro le principali valute.
 A pesare sul sentiment del mercato asiatico sono state anche
le cattive notizie provenienti dagli Stati Uniti: il titolo
General Motors (GM.N: Quotazione) ai minimi degli ultimi 62 anni, stime di
un trimestre in perdita per la prima volta nella storia di
Goldman Sachs (GS.N: Quotazione) e il fallimento della seconda maggiore
catena di prodotti elettronici Circuit City CCTYQ.PK.
 L'indice regionale MSCI che esclude il Giappone
.MIAPJ0000PUS perde il 3,8% intorno alle 8,05 ora italiana,
dopo che il Nikkei .N225 ha archiviato la seduta in ribasso di
tre punti percentuali.
 I titoli di stato giapponesi beneficiano della correzione
odierna delle borse e della robusta domanda degli investitori ad
un'asta di titoli a cinque anni. Il futures sul benchmark
decennale giapponese è balzato di 0,89 punti a 138,09.
 Il timore che la recessione faccia aumentare le sofferenze
penalizza HSBC (0005.HK: Quotazione) a HONG KONG .HSI e DBS Group
(DBSM.SI: Quotazione) a SINGAPORE .STI. Bancari sotto pressione anche a
TAIWAN .TWII, dove il fallimento di Circuit City si fa sentire
su alcuni tecnologici. I tech soffrono anche a SEUL .KOSPI
mentre a SYDNEY .AXJO gli investitori hanno digerito l'aumento
di capitale da 2 miliardi di dollari di National Australia Bank
(NAB.AX: Quotazione) e si preparano alla possibilità che altre banche e
società abbiano bisogno di mezzi freschi.