BORSE ASIA-PACIFICO - Indici positivi, ottimismo scia G20

martedì 10 novembre 2009 08:33
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,25     VAR%      CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    406,19     +0,48           247,35
HONG KONG .HSI           22.229,99     +0,1         14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.700,77     +0,27         1.761,56
TAIWAN .TWII              7.593,49     +0,75         4.591,22
SEOUL .KS11               1.582,30     +0,35         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC      3.178,61      +0,1          1.820,80
SYDNEY .AXJO             4.733,60      +1,26         3.722,30
INDIA .BSESN             16.453,32     -0,25         9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 10 novembre (Reuters) - Le borse dell'area
Asia-Pacifico si mostrano positive dopo i massimi degli ultimi
13 mesi di Wall Street e mentre le banche centrali intervengono
per porre un freno alle valute asiatiche, con i fondi che
fluiscono negli asset a rischio sulle aspettative di misure di
stimolo all'economia ancora in vita per un certo periodo.
 Secondo gli analisti, il mercato viene incoraggiato
dall'intonazione del G20 del weekend, da cui è emersa
l'intenzione dei venti principali governi di mantenere in vita
le misure di sostegno all'economia fino a recessione veramente
terminata. Da qui l'idea del mercato di avere ancora per un po'
di tempo tassi di interesse contenuti.
 In generale denaro sui tecnologici, dopo che Wells Fargo ha
migliorato le stime di crescita dei produttori di chip per il
2010, con il PHLX indice di settore in rialzo del 3%.
 Intanto, le banche centrali sudcoreana, Filippine e
Thailandia sono interventute per mettere un freno
all'apprezzamento delle valute, secondo i trader.
 Il dollaro è stabile contro un basket delle valute
principali, dopo aver toccato il minimo dei 15 mesi nella notte.
 Alle 8,25 italiane l'indice regionale MSCI
dell'Asia-Pacifico che esclude il Giappone .MIAPJ0000PUS
guadagna lo 0,48%. A Tokyo il Nikkei .N225 ha chiuso in
crescita dello 0,63%.
 L'unica piazza che sale di oltre un punto percentuale è
SIDNEY che mette a segno un rally di tre giorni, le tre migliori
sedute da metà luglio. In luce i titoli minerari BHP Billiton
(BHP.AX: Quotazione) e Rio Tinto (RIO.AX: Quotazione) favoriti dal rialzo dei prezzi
delle materie prime.
 A SEOUL denaro sul maggiore chip del mondo, Samsung
Electronics (005930.KS: Quotazione) sulla scia dell'intonazione positiva del
settore, soprattutto negli Usa.
 Poco mossa la borsa INDIANA che dopo quattro giorni di rally
non riesce a bucare le resistenze.
 Sui massimi delle ultime due settimane HONG KONG. Acquisti
sui titoli di raffinazione petrolifera, come PetroChina
(0857.HK: Quotazione), grazie all'aumento del prezzo del carburante cinese.