BORSE ASIA-PACIFICO-Seduta ancora in calo,tengono Singapore,Cina

martedì 9 giugno 2009 08:24
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,20     VAR%    CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    320,11     -1,26           247,35
HONG KONG .HSI           18.020,45     -1,28        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.332,20     -0,06         1.761,56
TAIWAN .TWII              6.414,39     -3,22         4.591,22
SEOUL .KS11               1.371,84     -1,54         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.765,939    -0,12         1.820,80
SYDNEY .AXJO              3.934,9      -0,91         3.722,30
INDIA .BSESN             14.917,22     +1,71          9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 9 giugno (Reuters) - Seconda seduta all'insegna
della lettera per le borse dell'Asia-Pacifico: gli investitori
iniziano a interrogarsi sulla sostenibilità del rally che ha
spinto le quotazioni in rialzo di circa il 60% dai minimi di
marzo; ma il petrolio CLc1 estende i guadagni, tornando vicino
a 69 dollari al barile, in vista del dato settimanale sulle
scorte americane, previste in discesa.
 Intorno alle 8,20 ora italiana, l'indice regionale che
esclude la borsa di Tokyo, perde l'1,3% dopo che il Nikkei ha
archiviato la seduta in ribasso dello 0,8%.
 Anche oggi TAIWAN .TWII accusa le perdite più consistenti
e chiude ai minimi del mese zavorrata da tecnologici come HTC
(2498.TW: Quotazione), che ha annunciato vendite peggiori delle previsioni a
maggio. I tecnologici scivolano anche a SEUL .KS11, mentre la
borsa indiana .BSESN sale in controtendenza dopo le perdite
della vigilia.
 I timori di valutazioni tirate affossano HONG KONG .HSI
mentre contiene le perdite SHANGHAI insieme a SINGAPORE .STI:
qui Singapore Airlines (SIAL.SI: Quotazione), la prima compagnia aerea del
mondo per capitalizzazione, guadagna due abbondanti punti
percentuali dopo aver detto di essere ancora interessata ad
acquisizioni in Cina e India. SYDNEY .AXJO ha riaperto oggi in
discesa, dopo essere rimasta chiusa ieri per festa nazionale:
blue chip come BHP Billiton (BHP.AX: Quotazione) sono state vittime di prese
di beneficio; ma Asciano AIO.AX ha guadagnato quasi il 5% dopo
che, secondo fonti sentite da Reuters, per l'operatore di
ferrovie e porti si sono fatti avanti quattro compratori.