BORSE ASIA-PACIFICO - Indici positivi con banche, raffinatori

venerdì 8 maggio 2009 08:50
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,30      VAR%    CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    307,75     +0,78           247,35
HONG KONG .HSI           17.424,80     +1,20        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.282,33     +1,83         1.761,56
TAIWAN .TWII              6.583,87     +0,17         4.591,22
SEOUL .KS11               1.412,13     +0,79         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.630,78     +1,31         1.820,80
SYDNEY .AXJO              3.941,7      +0,08         3.722,30
INDIA .BSESN             12.064,99     -0,43          9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 8 maggio (Reuters) - Con un colpo di coda sul finale
le borse asiatiche virano verso l'alto e chiudono tutte sui
massimi da diversi mesi.
 L'indice MSCI che esclude il Giappone MIAPJOOOOPUS
aggiunge un altro +0,4% all'8,6% messo a segno nelle ultime
quattro sedute.
 In generale guadagnano le banche, alla luce dei rassicuranti
risultati degli 'stress test' americani. Proprio i finanziari
sono venduti però a TAIWAN, dove la borsa chiude ai massimi di 8
mesi nonostante i realizzi sul settore.
 Ad HONG KONG volano i grandi raffinatori sulle aspettative
di un rincaro del prezzo del carburante - mentre fosche
previsioni sui mesi a venire pesano sui grandi distributori al
dettaglio. Giù anche Hutchison Telecommunications, che ha deluso
coi risultati di una sua divisione locale.
 A SEUL, dove l'indice ha oscillato fino alla fine tra denaro
e lettera, sono salite le banche. Così anche a SYDNEY dove le
prese di profitto hanno fatto scendere BHP Billiton, titolo che
recedentemente era salito molto.
 A SHANGHAI i realizzi sono concentrati sui titoli legati
alle materie prime.