BORSE ASIA-PACIFICO- Indici a max sette mesi trainati da banche

lunedì 4 maggio 2009 08:53
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,30      VAR%    CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    294,64     +4,76           247,35
HONG KONG .HSI           16.276,61     +4,88        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.007,05     +4,52         1.761,56
TAIWAN .TWII              6.330,40     +5,64         4.591,22
SEOUL .KS11               1.397,92     +2,09         1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       2.556,93     +3,2          1.820,80
SYDNEY .AXJO              3.883,0      +3,01         3.722,30
INDIA .BSESN             11.945,48     +4,76          9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 4 maggio (Reuters) - Seduta col vento in poppa per
le borse asiatiche, anche se Tokyo è chiusa per feste. Molti dei
listini, come quello australiano, hanno toccato massimi da
diversi mesi, con l'indice MSCI che esclude il Giappone
.MIAPJ0000PUS al livello più alto da ottobre.
 Gli operatori parlano di un cauto ottimismo sul settore
bancario ma anche del PMI cinese, arrivato in aprile al massimo
da nove mesi.
 "Le trimestrali del settore sono risultate migliori delle
attese e gli stress test in Usa potrebbero essere accettabili",
dice un analista di Seul. "Inoltre, l'indice (PMI) cinese è un
buon segnale".
 Giovano ai listini anche le attese per un accordo tra
Shanghai e Taipei che potrebbe essere concluso entro l'anno e
portare ad un nuovo flusso di investimenti cinesi nei titoli
finanziari dell'isola. TAIWAN .TWII ha guadagnato ancora il
6%, dopo il +7% di venerdì, SHANGHAI .SSEC più del 3%. 
 A SYDNEY .AORD il dollaro corre al massimo di sei mesi,
spinto da una rinnovata propensione al rischio, e gli acquisti
si concentrano su banche e titoli delle estrazioni minerarie.
 A SEUL brillano KB Financial, costruttori di navi e grandi
distributori al dettaglio.