Borse Asia, indici in calo per Fannie,Freddie,bene Cina

lunedì 14 luglio 2008 09:16
 

MILANO (Reuters) - Le piazze asiatiche sono in territorio prevalentemente negativo, con l'eccezione della Cina, dopo aver vissuto un breve recupero sulla scia dell'annuncio dell'intervento di salvataggio del governo Usa nei confronti delle due società americane più importanti nel settore dei mutui, Fannie Mae e Freddie Mac.

A subire i contraccolpi della stituazione sono state soprattutto le banche, con la HSBC Holdings e la giapponese Mitsubishi Financial Group, perché gli investitori hanno interpretato il tentativo di salvataggio come un segnale che il settore finanziario è in una crisi ben più profonda di quanto inizialmente si pensasse.

"Iniziative per portarle [le due società] in salvo sono una cosa positiva, ma resta che il fatto che siano in difficoltà è in primo luogo sintomatico di un contesto difficile là fuori. E questo non aiuta ad avere un atteggiamento positivo", ha detto Greg Goodsell, equity strategist per la ABN AMRO di Sydney.

A livello macro il greggio viene scambiato intorno ai 144 dollari a barile sia sulla piazza americana sia su quella inglese sulla scia del dollaro che ha avuto un recupero.

L'euro perde lo 0,4% e il dollaro guadagna lo 0,4% sullo yen. Settimana scorsa il biglietto verde ha perso lo 0,8% contro il paniere delle principali valute a casua dei timori sulla stabilità del sistema finanziario americano.

Alle 9,00 l'indice Msci che esclude il Giappone perde quasi l'1%.

Il Nikkei di Tokyo ha chiuso in ribasso dello 0,23%, toccando il suo minimo da tre mesi.

A HONG KONG l'indice HSI ha sofferto dei contraccolpi della situazione finanziaria, con un calo del titolo sia di HSBC sia dell'Industrial Bank of China.

Situazione simile a SEUL, dove alle perdite legate ai titoli finanziari si sono aggiunte quelle delle compagnie aeree e dell'industria autiomobilistica, dovute soprattutto ai prezzi del greggio

A SHANGHAI le piazze sono in territorio positivo, per la speranza che il governo, con le Olimpiadi in arrivo, possa rendere la politica economica leggermente più flessibile e sostenere il mercato se questo potrà contribuire a preservare la stabilità.