BORSE ASIA-PACIFICO - In rialzo sostenute da rally materie prime

lunedì 23 novembre 2009 08:51
 

 ---------------------------------------------------------------
INDICE                      ORE 8,40     VAR%      CHIUSURA 2008
MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS    411,24     +0,96           247,35
HONG KONG .HSI           22.759,02     +1,35        14.387,48
SINGAPORE .FTSTI          2.778,69     +0,62         1.761,56
TAIWAN .TWII              7.687,15     +0,05         4.591,22
SEOUL .KS11               1.619,05     -0,1          1.124,47
SHANGHAI COMP .SSEC       3.338,663    +0,92         1.820,80
SYDNEY .AXJO              4.717,039    +0,67         3.722,30
INDIA .BSESN             17.167,29     +0,86         9.647,31
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 23 novembre (Reuters) - I listini dell'Asia-Pacifico
aprono la settimana in rialzo, sostenuti dalla generale euforia
sui mercati delle materie prime, dove l'oro ha aggiornato i
massimi storici sopra 1.165 dollari l'oncia. 
 Le quotazioni di greggio e rame trovano sostegno nella
svalutazione del dollaro e nei timori di strozzature dal lato
dell'offerta. 
 Seppur con volumi assottigliati dalla chiusura di Tokyo,
sono dunque soprattutto i titoli sensibili alle oscillazioni
delle commodity, in particolare australiani, a spingere l'indice
regionale MSCI. Alle 8,40 italiane l'indice, che esclude il
Giappone .MIAPJ0000PUS, avanza dell'1%.
 A SYDNEY .AXJO in grande spolvero, in particolare, i
gruppi auriferi, con gli investitori che escono invece da un
settore finanziario considerato ormai troppo caro. 
 SHANGHAI .SSEC ha archiviato la prima parte della seduta
sui massimi degli ultimi tre mesi e mezzo; in luce le auto dopo
i commenti ottimistici sulle prospettive del settore usciti dal
Guangzhou Autoshow. 
 HONG KONG .HSI viaggia in rialzo di un abbondante punto
percentuale trainato dai finanziari cinesi, sostenuti dalle
speranze di un'estensione di condizioni monetarie
accomodanti.
 Termina in frazionale ribasso SEUL .KOSPI, zavorrata da
auto come Hyundai Motor (005380.KS: Quotazione) e tecnologici nonostante il
tono positivo di finanziari quali KEB 004940.KS. 
 Piatta TAIWAN .TWII dove l'allungo di produttori di LCD
come AU Optronics (2409.TW: Quotazione) - sulle attese di un incremento dei
prezzi degli schermi il prossimo anno - ha compensato lo
scivolone di Mediatek (2454.TW: Quotazione).
 Sulla piazza asiatica i derivati sul greggio viaggiano in
rialzo di circa un dollaro, premiati dalle nuove tensioni tra
Iran e Occidente che destano timori dal lato dell'offerta. Il
rame stamani ha toccato i massimi degli ultimi 14 mesi superando
i 7.000 dollari la tonnellata.
 
 ((Redazione Milano, +39 02 66129638; RM:
mariapia.quaglia.reuters.com@reuters.net; email:
mariapia.quaglia@thomsonreuters.com))
 
 Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
 Top news anche su www.twitter.com/reuters_italia